CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Più di un mese senza una goccia d’acqua: ora è allarme siccità

Più informazioni su

Ultima precipitazione nel comasco l'8 novembre. Ormai 32 giorni di secco ed i rischi per gli incendi nei boschi diventano concreti: tante foglie secche pericolosissime. E cresce anche lo smog… Nel comasco non piove da ormai 32 giorni ed è un vero e proprio allarme siccità. A lanciarlo non solo gli esperti meteo, ma anche la Forestale che sta monitorando costantemente tutti i territori boschivi della provincia per cercare di prevenire gli incendi. Perchè queste – con sottobosco secchissimo e tante foglie accatastate – sono le condizioni ideali per far partire grossi incendi in caso di rogi accidentali o di qualche sconsiderato. Al momento, però, la situazione è sotto controllo anche se le previsioni non indicano pioggia neppure per questo week-end. L'ultima acqua caduta sul lario risale all'8 novembre, ultimo di sei giorni consecutivi di precipitazioni. Poi basta, non è caduta neppure una goccia anche se nei giorni scorsi, complice la nebbia, qualcosa è finito sulla sede stradale. Non sufficiente a mitigare questo gran secco ed a scongiurare il rischio di incendi nei boschi.

Le preoccupazioni, però, non solo solo quelle dei boschi. Ma anche dello smog che continua -. con queste condizioni -a crescere giorno dopo giorno. Per fare abbassare i valori occorre la pioggia. Ma anche se a Como i giorni di superamentod ella soglia di attenzione sono ormai oltre 50, nessuno ha finora pensato a provvedimenti anti-inquinamento: nè sulle caldaie, nè sulle auto. E dire che proprio ieri ancora una volta Milano ha fermato tutti.

Più informazioni su