CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Filippini illude il Como a Monza, ma l’ex Colacone lo raggiunge

Più informazioni su

Finisce in parità la sfida del Brianteo di questa sera. Gli azzurri controllano e poi passano con il bomber: grande punizione dal limite. Finale-beffa: nel recupero il gol del definitivo 1-1. Ramella espulso. Il Como si illude con Filippini, ma poi incassa il pareggio-beffa nel recupero. E' finita 1-1, questa sera al Brianteo di Monza, la sfida del posticipo del campionato di Prima Divisione. Azzurri in vantaggio a dieci minuti dalla fine della gara con una punizione "pennellata" dal limite dal bomber stagionale, oggi anche capitano per l'assenza di Urbano. Tiro perfetto e Castelli, portiere del Monza, nulla può. Sembra fatta, ma il Como non riesce a portare a casa i tre punti, fino a quel punto abbastanza meritati. Lewandowski si fa cacciare ingeniuamente a due minuti dalla fine per un fallo su Valagussa mentre sta facendo la rimessa. E nel recupero l'ex Roby Colacone trova il gol del pareggio. Saltano i nervi a tutti, Ramella protesta come una furia e l'arbitro lo caccia anzitempo negli spogliatoi.

Un punto per gkli azzurri, da questa sera a quota 24 con Pisa e Lumezzane. Ma un pò di rammarico dopo aver ben giocato la gara al Brianteo. Ramella ha ridato fiducia a Twardzik in porta anche se Giambruno sembrava recuperato. Urbano fuori per squalifica, ma gli azzurri non hanno corso grandi rischi. Creando anche qualche buona occasione sotto la porta di Castelli. Poi il finale scoppiettante con il botta e risposta tra Filippini e Colacone.

Più informazioni su