CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Napoleona, ecco la nuova dialisi: quindici posti per i pazienti

Più informazioni su

I dirigenti dell'ospedale Sant'Anna hanno presentato stamane il servizio, spostato ora al monoblocco di Camerlata. Già operativo da qualche settimana. 800.000 euro per rendere più confortevole anche l'ingresso.

Taglio del nastro per la nuova dialisi di via Napoleona.  Inaugurato questa mattina, alla presenza di autorità, associazioni e personale ospedaliero, il servizio Cal (Centro ad assistenza limitata), già operativo dal 9 ottobre. Il servizio, prima ospitato nell’edificio Grassi, è stato spostato nel padiglione monoblocco di via Napoleona,  a seguito di un intervento di ristrutturazione. 500 metri quadri completamente restaurati – i lavori erano partiti lo scorso giugno – rinnovata quindi  l’impiantistica e la climatizzazione. E’ stata realizzata una sala con 12 posti per i trattamenti, più un’altra stanza con altri 3 posti, sei in più rispetto ai nove presenti nell’edificio Grassi. “E’ un servizio che tiene conto delle esigenze dei pazienti cronici che devono sottoporsi a dialisi, offrendo loro e agli operatori spazi rinnovati e più confortevoli – ha sottolineato il direttore generale Marco Onofri – inoltre la dialisi rappresenta la concretizzazione di una parte di un più ampio progetto di riorganizzazione degli spazi di via Napoleona, condiviso con Regione e Asl”. Questo uno dei primi interventi da parte dell’azienda ospedaliera Sant’Anna che interessano parte dell’area una volta occupata dall’ospedale. Il progetto, del costo di 800 mila euro – finanziato con fondi aziendali – prevede anche il rinnovo dell’atrio del’edificio ( i lavori sono in corso ndr) per renderlo più confortevole

  

Grande soddisfazione espressa dallo stesso Onofri, ma anche dal direttore sanitario Giuseppe Brazzoli, dal direttore amministrativo Salvatore Gioia. Felice anche il primario dell’U.O di Nefrologia e Dialisi Claudio Minoretti. “Ci siamo spostati in una struttura molto accogliente e per un paziente che passa diverse ore della sua vita in questa struttura, questo è un aspetto fondamentale. Abbiamo a disposizione nuove tecnologie e aumentato il numero di posti per garantire a tutti i pazienti il diritto alla cure”. Nel frattempo prosegue la riorganizzazione delle attività ambulatoriali nelle sede di via Napoleona. Nei prossimi mesi saranno ricollocate anche l’oculistica e la medicina toracica. Riorganizzato e potenziato il centro prelievi, grazie al’adozione dello stesso sistema utilizzato nel nuovo Sant’Anna. A novembre previsto il trasferimento della Neuropsichiatria Infantile che sarà collocata nell’ex dermatologia. Da parte dell’azienda ospedaliera e della Asl, espressa anche la volontà di riservare uno spazio alle associazioni.

Più informazioni su