CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

In quattro a sfidarsi alle primarie tra un mese, il Pd cala le carte

Più informazioni su

30 giorni esatti per sapere chi sarà il candidato sindaco del centro sinistra per Como. Il segretario cittadino Legnani:"Abbiamo voglia di cambiare: adesso aspettiamo la risposta dei nostri iscritti". Un mese esatto alla sfida delle urne. La prima, quella delle primarie del Pd. Quattro in lizza per diventare candidati alla carica di sindaco per le elezioni della prossima primavera a Como: Bruno Magatti, Marcello Iantorno, Gisella Introzzi e Mario Lucini. Esperienze diverse a confronto visto che tutti arrivano da ambiti del partito differenti. Il più "estremista" è Iantorno, caliente avvocato, che parla di un azzeramento totale delle cariche se dovesse diventare primo cittadino. "Perchè bisogna ripartire da zero". Poi c'è la voglia di fare di Gisella Introzzi, una donna di cultura prestata alla politica:"Spero di poter avvicinare la gente alla politica visto che in questi anni mi sembra essersi allontanata da questo mondo…". Ed infine Bruno Magatti che spiega di volere una città ecologicamente sostenibile, ma anche "un Comune sempre più vicino alla gente". Chiude Mario Lucini che parla pure lui di vicinanza alla gente:"Perchè vogliamo una Como differente da quella di adesso e questo lo possiamo fare coinvolgendo i cittadini".

Appuntamento il 27 novembre per le primarie. Possono partecipare tutti gli iscritti del partito come ha spiegato il segretario cittadino Stefano Legnani:"Abbiamo voglia di cambiare e di un futuro differente per la città. Per questo chiediamo ai comaschi di decidere loro chi sarà il candidato sindaco. I quattro che presentiamo hanno tutti profili di assoluto spessore".

Più informazioni su