CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ventesimo anniversario per la solidarietà: “Un ballo per la vita”

Più informazioni su

Il 19 novembre, al Casinò di Campione, la manifestazione per raccogliere fondi per realizzare interventi nelle aree più povere dell’India. Gli amici di Zia Fausta propongono la sua candidatura all’Abbondino d’Oro. Ventesima edizione per “Un ballo per la vita”, la manifestazione di solidarietà che raccoglie attorno a Zia Fausta amici e sostenitori di una ormai lunga campagna d’interventi nelle aree più povere dell’India. Zia Fausta, come tutti a Como amano chiamarla, proprio venti anni fa, dopo la scomparsa dell’amato figlio Carlo, ha deciso di dedicare la sua vita per realizzare qualcosa di importante. E così grazie ai fondi raccolti in occasione di “Un ballo per la vita” è riuscita a raggiungere importanti traguardi: nel subcontinente indiano ha individuato una serie di azioni per aprire una via d’uscita, specie ai più giovani, dalla miseria e dall’emarginazione. Aule, ambulatori, case d’accoglienza: Zia Fausta ha battuto i luoghi più sperduti, dove arrivano forse solo le suore missionarie dell’Immacolata, quelle che considera consorelle. Luoghi che si sono rivelati puntualmente i più poveri, e sul posto Zia Fausta ha dato concretezza alla speranza. “Se non avessi conosciuto queste suore – racconta Zia Fausta – oggi non sarei una donna così serena. Mi hanno aiutato a superare un dolore enorme come la perdita di un figlio, permettendomi di dedicarmi a qualcosa di veramente importante”.

Ecco perché Fausta chiede aiuto a tutte le persone che vorranno partecipare alla serata, prevista per il 19 novembre al Casinò di Campione, per raccogliere nuovi fondi per la realizzazione di un piccolo ospedale, a Shantinagar, dedicato alle future mamme affette dal virus dell’Hiv. Oggi in Provincia la presentazione ufficiale. “Il Casinò dell’enclave si considera uno storico partner di Zia Fausta – dichiara Carlo Pagan, amministratore delegato della Casa da gioco – e dunque è particolarmente onorato di accogliere una manifestazione attraverso la quale la generosità può sfociare in così meritorie opere. Anzi, proprio per l’occasione assicuriamo che il Salone delle Feste sarà più luminoso che mai, merito, certo, anzitutto della luce che Zia Fausta sa irradiare”. E i tanti comaschi che le vogliono bene hanno deciso di proporre la sua candidatura per l’Abbondino d’Oro.

Più informazioni su