CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como rialza la testa e ritorna a vincere: Benevento al tappeto

Più informazioni su

Dopo due sconfitte i ragazzi di mister Ramella ritrovano la vittoria al Sinigaglia. 2-1 con reti di Ciotola a Ripa. Gli ospiti accorciano su rigore con Pintori, poi i lariani resistono all'assalto finale. Domenica a Viareggio.  Il Como torna a vincere dopo due ko di fila. Gli azzurri domano il Benevento (2-1) e rialzano la testa. Ora sono terzi in classifica dietro a Ternana e Taranto. Partita non facile contro il Benevento di mister Simonelli, un Como ancora tutto da scoprire viste le recenti prestazioni e la formazione mandata in campo dal mister azzurro. Dal primo minuto Ghidotti, Lulli e Toledo cercano il cambi di passo ma la squadra stenta per lunghi tratti, dopo essere passata in vantaggio si esprime meglio e mostra il carattere di avvio stagione. Certo è stato difficile affrontare una formazione ben messa in campo come il Benevento che con Pintori, Rajcic e La Camera potrà dir la sua in questo campionato, coriacea in mezzo e decisa a far la partita fin dal primo istante di gara. La posizione di Toledo, decentrata sulla fascia sinistra, è apparsa a molti impropria per le caratteristiche del giocatore che tende ad accentrarsi  e dare il meglio di sè in appoggio alle punte mentre Ciotola dalla parte opposta è entrato spesso nel vivo della manovra comasca. Ardito si vede poco, Ghidotti spinge sulla destra mentre Som appare in difficoltà, Ripa resta in penombra per buona parte della gara non certo per colpa sua ma in quanto servito poco e male dalla squadra, il bomber però dimostra di che pasta è fatto in occasione di entrambe le reti azzurre.

I primi 35' vedono le avanzate della formazione ospite che cerca la via della rete al 27' con Cia che non trova la porta, è lo stesso attaccante che ci riprova al 33' ma non è preciso. Quando meno te l'aspetti ecco che il Como passa con Ciotola, è il 39' ed è il primo vero tentativo lariano, l'attaccante, dopo una bella giocata del duo Lewandowski Ripa si fa trovare al posto giusto e ribadisce in rete la corta respinta di Baican. I padroni di casa, dopo il vantaggio, ritrovano anche quella lucidità che era mancata fino a quel punto e chiudono in avanti la prima parte. La ripresa mostra un Benevento arrabbiato buttarsi in avanti alla ricerca del pari e al 6' sfiora la rete con un colpo di testa di Signorini che lambisce il palo destro della porta di Gianbruno, gli ospiti spingono ma il Como è veloce nelle ripartenze, spesso fermate dall'assistente dell'arbitro per fuorigioco a volte dubbi. Si arriva al 16' quando Lulli sfodera un colpo da manuale del calcio indirizzando un missile dalla distanza che si stampa sulla parte interna della traversa della porta campana, il successivo rimbalzo della sfera in piena area giallorossa è preda del rapace Ripa che, dopo esseresi aggiustato con calma il pallone, spedisce un bolide alle sspalle dell'incolpevole Baican.

Il raddoppio dovrebbe tagliare le gambe agli ospiti ma i ragazzi di Simonelli non demordono e continuano a spingere e al 19' un colpo di testa di Altinier viene toccato con la mano da Zullo, rigore e espulsione per il difensore per doppia ammonizione. Si presentaa Pintori agli undici metri e fa centro con un tiro preciso all'incorcio dei pali. la gara si riapre e i campani si fanno sotto con insistenza, fioccano calci d'angolo per gli ospiti, numerosi palloni attraversano l'area azzurra ma il Como non rischia più di tanto, le numerose sostituzioni non influiscono sul risultato finale e, nonostante i cinque minuti di recupero i lariani conquistano i tre punti. Ora si torna in Toscana: tra sette giorni la trasferta a Viareggio.

Più informazioni su