CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Medici capaci e molto umani: un riconoscimento ad Oncologia

Più informazioni su

La Regione consegna al primario, Monica Giordano, questa attestazione per gli obiettivi che sono stati raggiunti nel corso degli anni. Professionisti che non trascurano nulla. Pochi in Italia così.

Nuova promozione per l’ospedale Sant’Anna, con un importante riconoscimento per l'Unità operativa di oncologia. Nei giorni scorsi, infatti, a Milano, nell'ambito del convegno "Rendere più umana l'assistenza oncologica: il Progetto HuCare – risultati e prospettive", al primario Monica Giordano è stata consegnata la certificazione che attesta che il reparto ha raggiunto i cinque obiettivi di HuCare (Humanization of Cancer Care). Questi gli obiettivi raggiunti: aver formato medici e infermieri sul tema delle capacità comunicative e relazionali, l'istituzione del PIS (Punto di Informazione e Supporto), l'assegnazione a ciascun paziente di un infermiere di riferimento, l'utilizzo di una lista di domande per favorire la comunicazione medico-paziente e, infine, la rilevazione del distress psicologico e dei bisogni sociali. Ad assegnare alla dottoressa Giordano questo importante riconoscimento, Maurizio Bersani, dirigente struttura Progettazione, Sviluppo e Comunicazione della Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia. L'iniziativa ha coinvolto dal 2008 a oggi oltre 700 professionisti  di ben 29 strutture, solo 25 hanno ottenuto il riconoscimento dopo aver raggiunto almeno tre dei cinque scopi previsti.

 

Dalla struttura di via Ravona, anche la notizia che lunedì prossimo, 17 ottobre, una delegazione del Bendigo Hospital, nello stato Victoria in Australia, farà visita all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Il gruppo di sanitari analizzerà alcuni aspetti organizzativi, strutturali e sanitari del nuovo presidio comasco. A Bendigo, infatti,  è in via di realizzazione un nuova struttura sanitaria.

Più informazioni su