CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Niente stalking alla sua vicina: è incapace di intendere e volere

Più informazioni su

Lo ha deciso il giudice monocratico di Cantù. Di fatto prosciolto dall'accusa un 43enne finito in cella un anno fa per avere ripetutamente molestato una ragazza che abitava a poca distanza da lui. E' tornato libero.

Niente stalking per la sua vicina di casa. O meglio, l'accusa ed il fermo dei carabinieri sono stati pienamente avvallati dal giudice dell'udiena preliminare, ma adesso il quadro è cambiato: una perizia, disposta dal giudice monocratico di Cantù Ilaria Guarriello, lo ha ritenuto del tutto incapace di intendere e di volere. E pertanto, non imputabile in base alla legge italiana. Le cure alle quali Maurizio Marelli, canturino di 44 anni, si è sottoposto avrebbero fatto venir meno anche la sua pericolosità sociale. E così l'uomo è tornato libero. Fuori dal carcere dove si trovava anche se ora lontano dalla sua ex vicina di casa alla quale – negli anni scorsi – avrebbe reso la vita un inferno. Tanto che nel maggio del 2010, dopo l'enensima denuncia della ragazza – residente in via del Carroccio a Cantù – i carabinieri avevano arrestato Marelli per stalking. Per lui, in passato, anche denunce per molestie di tipo sessuale sulla giovane. In un caso, quello del fermo, anche botte per il suo fidanzato che aveva cercato di difendere la giovane.

Più informazioni su