CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E il Coni chiede l’archiviazione per Luca Paolini: niente doping

Più informazioni su

La richiesta di archiviazione presentata oggi per il ciclista comasco segue di poco quella analoga fatta dalla Procura di Como. Il corridore lariano sospettato di un traffico di sostanze proibite. Lui ha sempre negato.

Richiesta di archiviazione per il procedimento disciplinare aperto nei confronti a Luca Paolini, il ciclista comasco che quest'anno gareggia con la formazione russa della Katusha. E' stato oggi l'Ufficio della Procura antidoping del Coni a chiedere di chiudere il fascicolo di Paolini, inizialmente sospettato dalla Procura di Bergamo di traffico vietato di sostanze dopanti in una inchiesta che ha visto coinvolti anche alcuni ex ciclisti, come Eddy Mazzoleni, e pure la sorella di Ivan Basso, Elena. Ma anche alcuni istruttori di palestre.

Paolini ha sempre negato ogni addebito fin dall'avvio di questa vicenda che, di fatto, non lo ha estromesso dal giro del ciclismo professionistico. Per lui neppure la sospensione cautelare, ma la possibilità di gareggiare sempre anche ai recenti campionati del mondo in Danimarca. A sollecitare l'archiviazione della posizione di Paolini è stata per prima la Procura di Como dopo aver ricevuto gli atti dai colleghi di Bergamo. Il nome del ciclista comasco, dunque, tirato fuori da alcuni indagati, ma senza poi alcun riscontro oggettivo di un suo vero coinvolgimento in questo traffico illecito.

Più informazioni su