CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tutti a processo per la Cà d’Industria: e c’è anche il finanziere

Più informazioni su

Dibattimento pubblico il prossimo 27 marzo anche per l'ex presidente della struttura per gli anziani Domenico Pellegrino. In aula anche il militare che ha redatto i verbali dell'interrogatorio all'infermiere Davide Scarano. Finisce con il processo per tutti la vicenda della Cà d'Industria di Como. Una brutta storia quella approdata in Procura a Como ed inizialmente partita per l'inchiesta su Davide Scarano, infermiere della struttura per anziani di Como, accusato di aver cospirato contro il Consiglio di amministrazione dell'ente. In realtà le conclusiuoni del Pm Mariano Fadda, al quale nel frattempo è passata l'inchiesta, sono altre: Scarano è stato vittima di pesanti minacce durante gli interrogatori avuti da parte di Michele Miccoli – così almeno la pensa il Pm – che gli avrebbe chiesto di dichiararsi colpevole e chiedere scusa a tutto il consiglio. Da qui la contestazione di aver redatto verbali falsi per riabilitare il Cda. Miccoli, che rigetta tutto con sdegno, finirà a processo il prossimo 27 marzo al tribunale di Como. Citazione diretta per lui decisa dal Pm assieme all'ex presidente della Cà d'Industria Domenico Pellegrino ed agli ex consiglieri Mario Peloia e Francesco Mercuri. Ha chiesto il rito abbreviato – e verrà giudicato in altra sede – Romolo Vivarelli, anch'esgli indagato dalla Procura per questa brutta storia.

Più informazioni su