CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Giusto rinviare questa udienza”, ma c’è rabbia delle parti civili

Più informazioni su

Botta e risposta dopo che i giudici della Cassazione di Roma hanno deciso di rinviare a data da fissare il verdetto sull'ex parroco di Laglio don Mauro Stefanoni. Troppe le cause da trattare in giornata. "Giusto così: non si poteva fare un processo tanto delicato con i giudici stanchi per altre cause. Giusto e legittimo il rinvio". Alla soddisfazione di Guido Bomparola, uno dei legali di don Mauro Stefanoni, replica la rabbia di Nuccia Quattrone e Leonardo Ortelli, legali di parte civile che tutelano il ragazzino che ha denunciato il religioso di averlo violentato e la sua famiglia. Furibondi per essere andati fino a Roma ed essersi sentiti dire che il processo veniva rinviato a nuovo ruolo per le troppe cause da trattare. E dire che il calendario è stato fatto proprio dai giudici della Corte suprema mesi fa. Tutto rinviato. Niente verdetto per l'ex parroco accusato di violenza sessuale e per questo già due volte ritenuto colpevole. Oggi doveva essere la tappa finale, ma c'è stato il rinvio. Giusto per la difesa del religioso, tuttora sospeso da ogni incarico dalla Curia, inopportuna per le parti civili. La nuova data deve essere ancora fisaata.

Più informazioni su