CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Ero in guerra, ma non lo sapevo”, a Como l’incubo terrorismo

Più informazioni su

Ne parla Alberto Torreggiani, figlio dell'orefice assassinato negli anni di piombo. Lui da 15 anni è su una sedia a rotelle. Il suo libro viene presentato stasera alla Biblioteca. Interviene anche il senatore Butti.

Gli anni bui del terrorismo in Italia. Dolore e delitti. Il padre ammazzato davanti a lui e lui – dall'età di 15 anni – costretto a vivere su una sedia a rotelle. Alberto Torreggiani, figlio dell'orefice ucciso dal brigatisti negli anni di piombo, è stasera a Como. per spiegare, raccontare sensazioni ed emozioni di una vita intensa, presentare il libro dal titolo "Ero in guerra, ma non lo sapevo" scritto con Stefano Rabozzi. Appuntamento – con ingresso libero – alla biblioteca di Como dalle 20,45. Serata organizzata dall'Associazione culturale Futuro che è composta da giovani del Pdl. Ed a dialogare con Torreggiani, di recente ricevuto anche dal presidente del consiglio Berlusconi, ci sarà il senatore del Pdl Alessio Butti ed il giornalista del Corriere di Como Emanuele Caso. Torreggiani punterà l'indice, in particolare, contro la mancata estradizione di Cesare Battisti, ora in Brasile, giudicato uno dei responsabili di quegli anni tremendi. Dove lui è rimasto ferito davanti al papà morente.

Più informazioni su