CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Neoplasie ginecologiche, cosa fare: un convegno a Villa Olmo

Più informazioni su

La due giorni è organizzata dall’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Sant’Anna. Sabato pomeriggio, dalle 14.30, i cittadini potranno partecipare ad un dibattito aperto al pubblico. Si parte domani.

Un convengo sulla ginecologia a Villa Olmo. Parte domani, 23 settembre, una due giorni dal titolo “L’inquadramento prima della terapia nelle pazienti con neoplasie ginecologiche”, organizzato dall’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Sant’Anna. L’evento formativo, presieduto da Renato Maggi, primario dell’Ostetricia e Ginecologia del Sant’Anna e direttore del Dipartimento Materno Infantile aziendale, porrà l’accento sulla necessità di offrire alle pazienti un percorso di cura dove le decisioni diagnostiche terapeutiche sono prese in modo collegiale, caso per caso,  da vari professionisti: il ginecologo, l’oncologo, il radioterapista, l’anatomopatologo e lo specialista esperto in Diagnostica per Immagini.

Domani l’apertura del convegno con il professor Franco Odicino del Dipartimento Ostetrico-Ginecologico degli Spedali Civili di Brescia con la lezione magistrale “L’evoluzione delle terapie integrate in oncologia ginecologia”. Il convegno sarà l’occasione per porre l’attenzione sugli accertamenti da effettuare in caso, ad esempio, di neoplasia ovarica o dell’endometrio,sul ruolo delle tecniche di diagnostica per immagini e dell’anatomo patologo, sull’approccio chirurgico, sulla chemioterapia e radioterapia. Sabato pomeriggio (dalle 14.30 alle 17.30) un dibattito aperto al pubblico dal titolo “Il ruolo delle associazioni di  volontariato nell’educazione sanitaria per la prevenzione dei tumori. Il volontariato con i professionisti nell’educazione sanitaria e nella prevenzione dei tumori: ruoli, rapporti e compiti”.

Più informazioni su