CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tribunale senza più carta per le fotocopie e scoppia la protesta

Più informazioni su

Oggi un avvocato di Monza, in città per conto di un cliente, si è sentito dire che per avere il fascicolo da consultare doveva portarsi una risma da casa. Sua protesta a suon di urla e caso risolto.

“Non c'è la carta per le fotocopie per i prossimi mesi”. E' quanto si è sentita dire questa mattina nei corridoi del Tribunale di Como – cancelleria dell'ufficio Gip – un avvocato di Monza, Katya Rampazzo, arrivata in città per avere copia di un fascicolo che riguardava un suo cliente. E tra il suo sbigottimento, quando ha chiesto alle impiegate il fascicolo si è sentita dire che se voleva fare le copie si doveva procurare una risma di carta. Salvo poi pagare regolarmente le marche da bollo previste per questo tipo di incombenza. E se il legale monzese è andata su tutte le furie in pochi attimi – ottenendo a suon di urla che la carta saltasse fuori in pochi attimi per le fotocopie – l'episodio di stamane è indicatore di cosa sta accadendo al Palazzo di giustizia cittadino da tempo. Da mesi forse con tagli da parte del Ministero su tutto quello è possibile. Dalla carta per le fotocopie a quella per i servizi igienici, dalla stenotipia al materiale di cancelleria. Si cerca di ridurre tutto e le conseguenze sono sotto gli occhi di chi ogni giorno va in Tribunale.

Più informazioni su