CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sciopero della fame davanti a casa del sindaco:”Uno scandalo”

Più informazioni su

Presa di posizione ufficiale del sindacato Cgil e del suo segretario provinciale sul caso che sta scuotendo Como. Un uomo protesta perchè al figlio è stato negato il servizio mensa per rette non pagate:"Siamo esterefatti" . "E' una vicenda che considero scandalosa. Perchè un'amministrazione di qualsiasi colore o orientamento politico non può non farsi carico di un problema di questa gravità: siamo esterefatti". Non usa giri di parole Alessandro Tarpini, segretario provinciale della Cgil, davanti all'uomo (l'imprenditore Egidio Sangiorgio) che da due giorni ormai fa lo sciopero della fame davanti a casa del sindaco di Como Stefano Bruni, centro città. La sua scelta è stata motivata dal fatto – con tanto di cartello vicino – perchè al figlio è stata negata la mensa per rette non saldate dallo stesso Sangiorgio. "Non voglio entrare nel merito di come si è arrivati a questa situazione – aggiunge ancora Tarpini -. E' una vicenda dolorosa, mi pare, che certo non si può risolvere con atteggiamenti burocratici. Ma la cosa che non si può accettare – conclude – è che un bambino, al di là di torti o ragioni comunque non imputabili a lui, possa restare a digiuno mentre i suoi compagni pranzano regolarmente". E Sangiorgio insiste nella sua protesta davanti a casa Bruni: niente cibo ed acqua da ormai 48 ore. Con cartello al fianco e lo sguardo perso. In molti passano da lì e guardano. Qualcuno gli ha pure portato solidarietà ed affetto in queste ore.

Più informazioni su