CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Esplosione a Bulgaro: pure la pista della criminalità organizzata

Più informazioni su

E' l'ipotesi inquietante che stanno valutando i carabinieri in queste ore. Il camion preso di mira di proprietà di un imprenditore calabrese che ha vinto un appalto dell'Enel. Danni pure agli infissi di un vicino condominio. Ogni ipotesi resta aperta. Compresa quella, davvero inquietante, della vendetta della criminalità organizzata. Carabinieri della compagnia di Cantù – assieme ai colleghi di Appiano Gentile – al lavoro per cercare di fare chiarezza su quello che è avvenuto la notte scorsa in via Clerici a Bulgarograsso: una violenta esplosione di una bomba carta rudimentale che ha provocato il danneggiamento nella parte anteriore di un autocarro Iveco, di proprietà di un imprenditore calabrese che si è aggiudicato l'appalto per la realizzazione di impianti del gas per conto dell'Enel su scala nazionale. E che, in questi giorni da quanto si è potuto apprendere, si trova nel comasco per lavoro. Il botto ha pure danneggiato la vetrata di una azienda vicina e pure gli infissi del condominio che si trova si fronte all'area presa di mira. Paura si, ma nessun ferito.

I carabinieri di Appiano ed i colleghi della compagnia di Cantù hanno lavorato a lungo oggi per cercare di risalire agli autori della bomba carta. Nessun dubbio sul gesto doloso, ora si cercano le cause di questo danneggiamento. Finora, però, nessuno sviluppo nell'inchiesta.

Più informazioni su