CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Un medico dell’Asl a processo per la morte dello scultore Riva

Più informazioni su

La Procura di Como vuole il dibattimento per il sanitario: secondo quanto viene contestato lui, non sarebbe intervenuto a casa dell'artista dopo la richiesta della moglie. Era il febbraio del 2007. A processo per rispondere di omicidio colposo: si tratta di un medico della Asl di Como di origini straniere (Esmaili Behman), spedito in aula dalla Procura lariana (PM Antonio Nalesso) per un comportamento giudicato oltre le righe. Era il febbraio del 2007 e Behman si sarebbe rifiutato di intervenire – in qualità di guardia medica Asl – a casa dello scultore Eli Riva che stava male. La richiesta della moglie dell'artista sarebbe stata inascoltata. Le condizioni di Riva, nel frattempo, sono peggiorate fino ad arrivare al decesso. Poi la denucia della consorte e gli accertamenti della Procura (Pm Antonio Nalesso) che ha individuato il medico e chiesto il processo. Già fissata la data del dibattimento in aula a Como: 8 novembre prossimo. Per il professionista già altri guai con la giustizia: anni fa coinvolto – e condannato – in Sicilia in un omicidio a sfondo passionale (ha scontato tutta la pena inflittagli), poi pure accusato da una paziente con problemi psichiatrici di presunta violenza sessuale.

Più informazioni su