CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Comasco via dal ristorante perchè è disabile e scoppia il caso

Più informazioni su

Una famiglia lariana in vacanza a Caorle la protagonista di questo episodio. Ma la direzione dell'albergo veneziano la pensa diversamente. Il sindaco del paese tranciante:"Fatto inacettabile, tornino a spese nostre…". Allontanato dal ristorante perchè disabile e fa fatica a deglutire il cibo. E' l'incredibile vicenda che arriva da Caorle (Venezia) dove una famiglia comasca si è vista fare questa richiesta – giudicata inaccettabile e discriminatoria dai genitori – per far mangiare il figlio di 26 anni, affetto da idrocefalo da anni, in camera per non infastidire gli altri ospiti della struttura. Ed è la mamma Antonella a raccontare a tutti i giornali in queste ore l'incredibile vicenda che ha fatto il giro d'Italia e che rischia di far esplodere un vero caso. La famiglia comasca era alloggiata all'Hotel Capitano di Caorle quando il personale avrebbe invitato i genitori a tenere lontano dalla sala ristorante il ragazzo perchè quando deglutiva sembrava stesse per vomitare. “E' così da anni – spiega la donna amareggiata per l'accaduto – perchè mio figlio Mattia deve essere accudito ogni giorno. Nell'87 è stato colpito da meningite e da allora è in queste condizioni”.

Reazioni contrastanti. E se la famiglia comasca – davanti a questa richiesta di mangiare in camera – si è sentita offesa e discriminata ed ha lasciato l'albergo e Caorle, i gestori la spiegano diversamente. “Siamo stati fraintesi – spiega uno dei soci dell'hotel Capitano, avvocato Roberto Battistutta – perchè noi abbiamo offerto la possibilità di mangiare in camera perchè sembrava che il ragazzo si emozionasse davanti ad altre persone. La nostra era solo disponibilità, non altro…”. Il sindaco di Caorle, invece, è tranciante. Marco Sarto chiede scusa alla famiglia comasca:”Un fatto increscioso – lo definisce -. E per questo chiedo alla famiglia di passare qui a Caorle, a spese del Comune, un'altra vacanza”.

Più informazioni su