CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bandito in posta a Moltrasio, dipendente sotto choc ed a casa

Più informazioni su

La rapina è avvenuta nei giorni scorsi. L'impiegato atterrito dal coltello che si è ritrovato addosso. A minacciarlo è stato un giovane italiano, forse del posto: se n'è andato con quasi 1.000 euro in contanti. Lo ha spaventato a morte. Tanto da costringerlo a restare a casa ancora scosso, sotto choc. Con inevitabili ripercussioni – e disagi per gli utenti – all'ufficio postale di Moltrasio, via Besana. L'impiegato, infatti, è assente da venerdì scorso quando – attorno alle 13 da quanto è stato ricostruito dai carabinieri – un bandito a volto coperto da un cappuccio e da un paio di occhiali da sole è entrato nei locali. Lo ha affrontato e minacciato direttamente con un coltello. Si è fatto consegnare i soldi che erano in cassa in quel momento, circa 1.000 euro in contanti. Poi si è dileguato a piedi per le vie di Moltrasio. Forse un giovane del posto, quasi certamente italiano secondo la vittima. Che, come detto, non si è ancora ripresa del tutto dallo spavento. Tanto è vero che l'ufficio moltrasino è rimasto chiuso sabato e lunedì per l'assenza dell'impiegato – a casa in malattia – mentre ieri ha riaperto con un sostituto. Ma oggi ancora chiusura e qualche protesta degli utenti, costretti ad andare nei paesi vicini per il pagamento di bollettini e per le normali operazioni. Ma le poste fanno sapere che da domani ci sarà un sostituto dell'impiegato rapinato e che l'ufficio riaprirà regolarmente.

Più informazioni su