CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il sacerdote indagato:”Sono tranquillo, ho la coscienza a posto”

Più informazioni su

Don Ivano Signorelli, in passato a Sala Comacina, compare nell'inchiesta dei carabinieri sul traffico di opere d'arte rubate. Lui spiega:"Ho comprato un quadro ad un mercatino: ho pure la ricevuta". "Certo, sono tranquillo anche se amareggiato per questa storia. E posso dire di avere la coscienza a posto". Don Ivano Signorelli, 43 anni, ex rsponsabile della parrocchia di Sala Comacina, figura nell'elenco delle persone indagate dai carabinieri e dalla Procura di Como per un vasto giro di opere d'arte rubate (vedi precedente lancio) recuperate dai militari. Quasi 70 complessivamente quelle scovate. Sottratte in chiese e ville del territorio, del lecchese e del bergamasco. Spesso furti su commissione. Ma il religioso, appresa la notizia, spiega il suo stupore nell'essere accostato a questa vicenda, con uno degli indagati – Gabrio Panfili, 65enne di Laglio – in cella per usura. "Io ho acquistato un quadro ad un mercatino dell'antiquariato. Posso solo dire questo, oltrechè di avere ancora la ricevuta di pagamento".

Più informazioni su