CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E il turismo lariano non piange: bene nonostante il brutto tempo

Più informazioni su

Lo ha spiegato questa mattina il neo assessore provinciale Patrizio Tambini. Tutti positivi i dati di arrivi e presenze, soprattutto legati agli stranieri. Il boom è quello dei cinesi. In calo, invece, gli italiani. Anche se il maltempo di questi giorni sta mettendo in difficoltà il turismo lariano, c’è comunque soddisfazione per come è andata la prima parte dell'anno come ha spiegato questa mattina il neo-assessore provinciale al Turismo Patrizio Tambini nel corso della conferenza stampa indetta per illustrare i dati degli arrivi e delle presenze a Como e provincia. Il totale delle presenze in provincia di Como finora è di 990.704 contro le 947.411 dello scorso anno. Nella sola città di Como, invece, le presenze si riducono anche se l’aumento è comunque significativo: 195.510 contro le 186.822 del 2010. In aumento le presenze straniere, sia negli alberghi che nelle soluzioni extralberghiere (campeggi, bed and breakfast), mentre c’è una diminuzione del turismo nazionale, sia in città che in provincia.

Il dato positivo è secondo Tambini che “a fronte della crisi economica generale e del fatto che la stagione sia iniziata tardi, a causa della Pasqua particolarmente alta, si siano registrati degli incrementi”. Particolarmente interessante, secondo Tambini, l’aumento delle presenze dalla Cina. L’assessore ritiene necessaria una specializzazione in questo settore, in quanto le esigenze dei turisti cinesi sono profondamente diverse da quelle degli altri.  A questo proposito, è stata messa in cantiere un’iniziativa che verrà presto resa nota e che dovrebbe riguardare una sorta di collaborazione con una provincia cinese, simile alla nostra. Positiva anche l’iniziativa del biglietto turistico e l’aver puntato, oltre che sulla mobilità, anche sulla cultura e sull’enogastronomia altri punti di forza degli operatori comaschi del settore.

Più informazioni su