CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bignasca va di nuovo all’attacco dei frontalieri:”Non servono”

Più informazioni su

Nuova "uscita" destinata a far discutere del leader della Lega dei ticinesi. "La svizzera – spiega al Corriere di Como – può anche rinunciare a loro". Più di 6.000 quelli che ogni giorni varcano il confine. E' un'altra delle sue “uscite”. Destinata a far parlare e discutere. Giuliano Bignasca, leader della Lega dei Ticinesi, torna all'attacco e nel mirino ci sono ancora i lavoratori frontalieri. “La Svizzera può rinunciare a loro tranquillamente. Abbiamo tanta manodopera straniera ed extracomunitaria che la metà basta. Specie nell'edilizia. Piuttosto consiglierei a Como l'annessione alla Confederazione elvetica”. Dichiarazioni che fanno rumore e lasciano aperta la polemiche quelle che Bignasca ha rilasciato oggi al Corriere di Como. E che, inevitabilmente, sono destinate a far discutere a lungo. Sono quasi 6.000 i frontalieri residenti in provincia che ogni giorno vanno a lavorare oltre confine.

Più informazioni su