CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sparo e poi paura, a Grandate adesso si cerca di dimenticare

Più informazioni su

Tremenda mattinata vissuta all'Hotel Ibis sulla Statale dei Giovi. Una ex guardia giurata si spara quando arriva la polizia in camera. Oggi ritorno alla normalità con i soliti clienti.

Adesso c'è solo voglia di dimenticare. E di tornare alla normalità anche se sarà difficile per il personale ed i vertici dell'Hotel Ibis di Grandate dimenticare la mattinata di paura e tensione vissuta ieri. Con un 37enne varesino di Malgesso chiuso in camera – primo piano, stanza 128 – dopo aver fatto partire in colpo quando si sono presentati da lui gli agenti della Questura di Como per fermarlo. Evaso dai domiciliari, era sospettato di aver rapinato una guardia giurata fuori dall'Inps di Varese. IN fuga, con la moto, ha deciso di alloggiare a Grandate dove è avvenuto il tragico epilogo. Quando ha visto arrivare i poliziotti si è sparato alla testa. Un colpo solo.

Raffaele Crispino, ex guardia giurata a sua volta, è morto così ieri all'Hotel sulla Statale dei Giovi. Il suo corpo è ora all'obitorio dell'ospedale Sant'Anna in attesa di sapere se la Procura di Como darà subito il via libera al funerale oppure no. Ma il quadro appare chiarissimo in tutta la sua crudeltà. Ed a Grandate, tra i dipendenti dell'Ibis, c'è solo voglia di dimenticare al più presto questa tremenda giornata. Oggi, intanto, attività pressochè normale: presenti i soliti clienti – quasi tutti stranieri – nella struttura. Molti dei quali del tutto ignari di quanto avvenuto ieri.

Più informazioni su