CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Al Sant’Anna tutto diventa elettronico. Anche la cartella clinica

Più informazioni su

L'annuncio è stato fatto oggi in occasione della tradizionale festa della patrona, prima volta nella nuova struttura di via Ravona. Presto al via anche i lavori per la tettoia che collega il parcheggio con l'ingresso.

Prima festa di Sant’Anna, per la nuova struttura di via Ravona. Questa mattina, infatti, nella Cappella del presidio ospedaliero, la Santa Messa, celebrata da Don Carlo Merlo e Don Italo Mazzoni e animata dal Coro Giovani di Bregnano San Giorgio. “La comunità ci ha messo a disposizione qualcosa di straordinario – ha sottolineato nel suo intervento il direttore sanitario Giuseppe Brazzoli – una struttura moderna, dotata di alte tecnologie, con una vocazione di ospedale ad alta complessità e intensità di cure”. Brazzoli ha ringraziato medici, infermieri e tutte le persone che ogni giorno lavorano all’interno della struttura e per permettere al Sant’Anna di essere “un ospedale d’eccellenza, punto di riferimento per un vasto territorio”. Dopo il trasloco, ora è il momento di pensare al perfezionamento della struttura. Sono in programma, infatti, una serie di modifiche e di monitoraggi che riguardano la riorganizzazione di alcune aree e la realizzazione di percorsi di accoglienza, cartellonistica e orari delle visite nei reparti.

 

In programma interventi strutturali sia nella vecchia sede di Via Napoleona che nella nuova. I lavori al piano terra del vecchio monoblocco dovrebbero terminare a settembre, con il trasferimento della Dialisi. Interessati dai lavori (febbraio/marzo) anche i poliambulatori, dove si eseguiranno adeguamenti dell’antincendio e rifacimento degli impianti principali. Per quanto riguarda la nuova struttura i lavori della tettoia esterna (dal parcheggio alla hall) partiranno a fine ottobre. Il cantiere dell’eliporto, sul tetto della struttura, è previsto per marzo 2012. Terminato invece il trasloco alla nuova centrale del 118 di Villa Guardia, dove il 2 agosto è prevista l’attivazione del servizio di elisoccorso. “Questa Direzione è impegnata a riorganizzare l’intera azienda – ha sottolineato ancora Brazzoli – anche negli altri presidi, per andare sempre più incontro al bisogno di salute del vasto territorio su cui operiamo”.

 

In fase di studio anche la possibilità di utilizzare una cartella elettronica all’interno dell’Ospedale, per ogni singolo paziente. Grazie ai tablet di ultima generazione, comodamente trasportabili dai medici, sarà possibile leggere in tempo reale tutte le informazioni relative al paziente. “Dobbiamo studiare tutte le soluzioni possibili per curare al meglio le persone che arrivano in ospedale – conclude Brazzoli – un passo importante anche in termini di errori o scambio di pazienti”. Nei prossimi mesi partirà la sperimentazione in alcuni reparti dell’ospedale, con la speranza di poter utilizzare questa soluzione al più presto in tutta la struttura.

Più informazioni su