CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rabbia per il ticket sulle visite, si cambia da agosto: ecco come

Più informazioni su

La Regione si muove subito dopo le proteste dei pazienti in questi giorni. Formigoni e l'assessore Bresciani mettono a punti una rimodulazione delle tabelle. Il dettaglio delle prestazioni.

Si cambia subito. La rabbia e le proteste dei pazienti, anche quelli comaschi, hanno spinto oggi la Regione a mettere mano al provvedimento sui ticket, introdotti con la nuova Finanziaria. In LOmbardia, dunque anche sul Lario, dal 1° agosto verranno cambiati. "Rimodulati" come precisa il presidente Formigoni che oggi ha incontrato l'assessore regionale alla sanità, il comasco Luciano Bresciani. Ed insieme hanno messo le basi per il cambiamento anche se non da subito – ma tra due settimane – e sopratutto nel pieno rispetto delle disposizioni del governo. In sostanza, per le ricette fino a 5 euro (il classico prelievo di sangue ad esempio) non ci sarà alcun aggravio. Il ticket verrà applicato – arrivando fino ad un massimo di 30 euro – per le prestazioni più complesse e meno frequenti. Cercando in questo modo di non intervenire in modo pesante sulle tasche dei pazienti, ma solo in qualche caso. La Regione conta in questo modo di riuscire a rientrare dai tagli, pesanti, decisi dal Governo con la Finanziaria.

Questo il meccanismo di applicazione del ticket in Lombardia dal 1 agosto. 

Per le ricette fino a 5 euro non ci sarà alcun aggravio di spesa mentre per le ricette di valore superiore, l'aumento del costo sarà pari al 30% del valore più basso della fascia di appartenenza della prestazione stessa. Ad esempio per una ricetta con visita cardiologica del valore di 22,50 euro, l'aumento sarà di 6 euro (portando al spesa complessiva a 28,50 euro) che è pari al 30% del valore più basso della fascia di appartenenza di questa prestazione che è quella che va dai 20,01 ai 25 euro. Il più alto aggravio di spesa possibile è di 30 euro (fascia di prestazioni oltre i 100 euro di valore), che porta il totale massimo a 66 euro (36 euro del ticket più elevato applicabile già oggi più 30 euro di aumento massimo) e vale per le prestazioni più complesse e quindi meno frequenti come ad esempio la risonanza magnetica dell'addome superiore che ha un valore tariffario di 252,14 euro. Oggi si paga il ticket massimo di 36 euro; dal 1 agosto si pagheranno 66 euro. ESEMPI RICETTA CON EMOCROMO - valore tariffario 4,05 euro - ticket fino al 17 luglio 4,05 euro - nuovo ticket in base alle legge nazionale 14,05 euro - nuovo ticket in base alle proposta lombarda 4,05 euro. RICETTA CON EMOCROMO E FORMULA LEUCOCITARIA - valore tariffario 8,80 euro - ticket fino al 17 luglio 8,80 euro - nuovo ticket in base alle legge nazionale 18,80 euro - nuovo ticket in base alle proposta lombarda 10,30 euro. VISITA DI CONTROLLO - valore tariffario 17,90 euro - ticket fino al 17 luglio 17,90 euro - nuovo ticket in base alle legge nazionale 27,90 euro - nuovo ticket in base alle proposta lombarda 22,40 euro. RICETTA CON VISITA CARDIOLOGICA - valore tariffario 22,50 euro - ticket fino al 17 luglio 22,50 euro - nuovo ticket in base alle legge nazionale 32,50 euro - nuovo ticket in base alle proposta lombarda 28,50 euro. RICETTA CON ECOGRAFIA GINECOLOGICA - valore tariffario 31,65 euro - ticket fino al 17 luglio 31,65 euro - nuovo ticket in base alle legge nazionale 41,65 euro - nuovo ticket in base alle proposta lombarda 40,65 euro. RISONANZA MAGNETICA ADDOME SUPERIORE - valore tariffario 252,14 euro - ticket fino al 17 luglio 36 euro euro - ticket in base alle legge nazionale 46,00 euro - ticket in base alle proposta lombarda 66,00 euro.

Più informazioni su