CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Da Mc Donald’s arriva il contratto integrativo per 100 dipendenti

Più informazioni su

Accordo tra Lario Food, che gestisce tre struttura in provincia, ed i sindacati. Soddisfazione delle parti. Previsto anche un premio di risultato di 400 euro, oltre ad altre agevolazioni. Tutto il dettaglio.

Più diritti per i lavoratori di Lario Food Srl, l’azienda che gestisce i fast food McDonald’s sul Lario. È stato siglato pochi giorni fa, infatti, dai sindacati il primo contratto integrativo aziendale dopo sei mesi di trattativa tra sindacati ed azienda. Il contratto interessa più di 100 lavoratori, dipendenti nei ristoranti di Tavernola (c/o Bennet), Montano Lucino (c/o Bennet), e Como (Portici Plinio). «L'accordo risulta essere uno dei pochi accordi siglati con la catena del fast food a livello nazionale – spiega Orlando Procopi della Fisascat Cisl -. Prevede una parte economica, con un premio di risultato pari a 400,00 euro a regime per un lavoratore V° livello, legato ai risultati aziendali ed una parte normativa, che prevede la possibilità di usufruire di permessi per lo studio, o per la conciliazione tra il lavoro e le esigenze extralavorative, in considerazione del fatto che la popolazione è costituita soprattutto da ragazzi studenti e donne.

«L'importanza di questo costratto integrativo – aggiunge Ivan Talloru della Filcams Cgil – sta nel fatto che va a parificare i lavoratori, indipendentemente dalla loro anzianità di servizio, togliendo privilegi ai dipendenti con maggiore anzianità (ad esempio in merito alle richieste di ferie e permessi), e riavvicinando i manager ai lavoratori, con lo scopo di favorire la comunicazione e la collaborazione tra di loro. Senza dimenticare la parte economica, che in un periodo di crisi non è secondaria».

Più informazioni su