CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Nubifragio con i danni: l’erbese cerca di rialzarsi dopo l’incubo

Più informazioni su

Danni al campanile della chiesa prepositurale, sette famiglia evacuate dai rispettivi appartamenti ad Alzate. E poi strade ancora piene di detriti. Su lago distesa di tronchi e rami spezzati. Verso il miglioramento.

L'erbese si lecca ancora le ferite del nubifragio di ieri. E conta i danni ad ormai 24 ore di distanza. Vigili del fuoco impegnati senza sosta dalle 20 di ieri in avanti. Delle oltre 100 richieste di soccorso arrivate al comando provinciale, 63 le uscite effettivamente effettuate. Ad Erba danni ingenti anche al campanile della chiesa prepositurale, a pochi metri dal Comune. Nessun pezzo caduto, nessun ferito, ma apprensione. E' stata la violentissima grandinata a danneggiare lo storico campanile che ora dovrà essere messo in sicurezza. E sempre ad Erba, nella zona industriale, i pompieri hanno soccorso e portato in salvo una donna inconta che è rimasta bloccata in un capannone – mentre stava concludendo il lavoro – dall'acqua che si è infilata sotto la porta in modo impetuoso.

Problemi anche ad Alzate Brianza. Infiltrazioni di acqua copiosa dal tetto in un condominio di piazza Roma: ieri sera i pompieri ed i tecnici comunali poi hanno deciso di evacuare tutte le famiglia a scopo precauzionale. Sette nucleo che hanno trascorso la notte fuori casa. Già oggi cinque hanno fatto ritorno a casa, mentre per due – quelle che abitano nei piani alti – resta in vigore lo sgombero. A Como, intanto, il post-nubifragio è un tappeto di detriti che galleggiano sulle acque del lago, tra piazza Cavour e la zona dell'hangar. E le previsioni degli esperti e della Protezione civile regionale indicano una attenuazione dei fenomeni temporalischi da domani in tutto il territorio.

Più informazioni su