CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Dopo le frane i danni, ora Brienno rischia di finire sul lastrico

Più informazioni su

Già spesi 185.000 euro dalle casse comunali secondo uno sconsolato sindaco Patrizia Nava. E finora nessun aiuto concreti da enti e istituzioni. Il primo cittadino teme l'isolamento: lettera a Napolitano. "Caro Presidente, ci aiuti lei…". Quando uno è con l'acqua alla gola e rischia di affogare le prova tutte. Anche la carta di Giorgio Napolitano. Così deve aver pensato Patrizia Nava, il sempre più sconsolato sindaco di Brienno che teme di restare sola dopo tutte le frane dei giorni scorsi. La Nava finora ha "incassato" solo parole e generiche promesse di intervento, dalla Regione in avanti. Ma nessun euro per le già dissestate casse del suo piccolo comune (421 anime, molti pensionati ndr) del centro lago, in ginocchio da una settimana anche se la circolazione è ripresa regolarmente sulla Regina. Ora dopo tutte le verifiche e la stima dei danni, il sindaco lancia il primo allarme:"Abbiamo già speso – spiega – 185.000 euro. E non abbiamo avuto alcun aiuto se non da parte di volontari e pompieri che continuerò a ringraziare". Da qui la decisione del sindaco: lettere a Napolitano con la richiesta di un suo interessamento per aiutare questo piccolo comune.

Più informazioni su