CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il finanziere indagato un’ora dal giudice. Ma niente decisione

Più informazioni su

Oggi il faccia a faccia tra Michele Miccoli ed il Gip Cremona in Tribunale a Como. Il militare spiega a lungo la posizione nella vicenda Cà d'Industria. Slitta la sentenza sulla richiesta di sospensione presentata dal Pm Fadda. Oltre un'ora. Ha parlato e spiegato la sua posizione al giudice Nicoletta Cremona. Rispondendo alle sue domande per diversi minuti. Poi tutti in silenzio al termine dell'udienza di oggi al Tribunale di Como nel quale il giudice Cremona è stato chiamato a valutare la posizione di Michele Miccoli, finanziere in servizio fino a pochi mesi fa alla Procura di Como, accusato di verbali falsi e minacce agli indagati della vicenda Cà d'Industria. Miccoli avrebbe chiarito la sua posizione, ma sui contenuti dell'interrogatorio massimo riserbo. Come pure sull'eventuale decisione del giudice sulla sua sospensione dal servizio. Il Gip Nicoletta Cremona avrebbe preso qualche giorno di tempo prima di decidere cosa fare. A chiedere per il finanziere la sospensione è stato il Pm Mariano Fadda che lo accusa di aver firmato anche alcuni verbali falsi. Ma anche di avere forse alzato un po' i toni con uno degli indagati della prima ora sulla Ca d'Industria, quel Davide Scarano che si è ritrovato nel registro degli indagati per avere espresso alcune sue considerazioni via internet. Tra le accuse rivolte al finanziere anche quella di concussione.

Più informazioni su