CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Brienno in mezzo a fango e detriti: in dieci ancora fuori da casa

Più informazioni su

Il paese è devastato dalle frane avvenute ieri sera. Danni enormi, nessun ferito. Chiesto alla Regione lo stato di calamità naturale. La Regina resta intransitabile: difficile prevedere la riapertura. Un paese devastato. Pieno di fango, con strade impraticabili e tanti danni. Alle case, alle auto, molte quelle colpite da sassi e detriti. Brienno è in crisi ed in ginocchio anche dal punto di vista viabilistico. Tanto è vero che la Provincia ha già chiesto alla Regione il riconoscimento dello stato di calamità naturale dopo le frane che ieri sera si sono abbattute sul paese causando danni e disagi infiniti. Per fortuna, però, nessun ferito. E mentre la Regina resta sempre chiusa da Cernobbio in avanti – in entrambe le direzioni – ecco che a Brienno la situazione è delicata anche per alcuni residenti. Una decina, al momento, le persone evacuate dalle abitazioni perchè vicine ai fronti della frana principale. Difficilmente potranno rientrare nelle prossime ore. Per loro necessario un altro giorno almeno, in attesa della messa in sicurezza del costone roccioso, in un centro di accoglienza o in un albergo. Oltre 50 i pompieri impegnati da ore per liberare le strade e per verificare – finora tutto negativo – che nessuno è rimasto sotto i detriti. Alcune vetture, senza conducenti, spinte dala furia di fango e massi fino al lago. Un paio anche precipitate nell'acqua ed ora i sub dei pompieri sono impegnati per recuperarle.

Più informazioni su