CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Taglio del nastro, lungolago – Zambrotta subito preso d’assalto

Più informazioni su

Ieri sera la cerimonia di inaugurazione con la presenza del famoso calciatore comasco. Migliaia di persone a calpestare l'erba sintetica: consensi generali. Ma fischi per il sindaco Bruni… Taglio del nastro e via. Subito aperto e subito preso d'assalto. Da migliaia di persone. Famiglie, bambini, curiosi. Comaschi e qualche turista a passeggiare sull'erba sintetica del nuovo lungolago di Como – la passeggiata a lago tra giardini e piazza Cavour – voluto dal calciatore Gianluca Zambrotta, comasco doc. Felice per avere fatto questo passo:"Contento – ha ammesso lui all'inaugurazione con le autorità – di avere fatto qualcosa di concreto per la mia città". Perchè Zambrotta, prima di diventare famoso e di vincere il mondiale con la Nazionale, è nato e cresciuto proprio sul Lario. Generele consenso per la riapertura: il progetto, con erba sintetica e diversi spazi giochi, è piaciuto subito. Se non altro per il merito di aver portato via l'attenzione dal cantiere delle paratie e dal precedente, contestato, muro. Presente, e fortemente contestato, anche il sindaco Bruni. Fischi e qualche apprezzamento poco edificante per lui, invitato da più parti ad andarsene dalla zona. Ora la fascia verde spicca e fa bella mostra di sè davanti agli occhi dei passanti. Apertura provvisoria fino al 31 ottobre, poi si vedrà. Di notte i cancelli, per evitare vandalismi sempre in agguato, saranno chiusi.

Più informazioni su