CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ora Gaddi esulta per il “suo” Boldini: “Ad un passo dai 50.000”

Più informazioni su

L'assessore alla cultura di Como traccia un bilancio della rassegna ed anticipa le linee guida delle serate d'estate in città:"Spettacoli per tutti". Oggi presentato lo Swing Crash Festival. Gongola felice come un bambino. Quando si parla della grande mostra di Villa Olmo da lui voluta, della "sua" scommessa su Giovanni Boldini e la Belle Epoque, gli si illuminano gli occhi. Sergio Gaddi, assessore alla cultura di Como, è felice e non lo nasconde:"Siamo ad un passo dai 50.000 visitatori e questo è un risultato straordinario e notevole – spiega ai microfoni di CiaoComo Radio -. Perchè Picasso è un artista conosciutissimo, Boldini di meno. Eppure la gente è arrivata e continua a farlo". La rassegna di Villa Olmo, con punte di 1.500 nei fine settimana, chiude i battenti a metà luglio. Gaddi non si sbilancia e si ferma a questa cifra:"Per me è già ottimo così. Dove arriveremo non lo so e non lo posso neppure dire…".

Oggi, intanto, l'assessore alla cultura ha presentato il primo spettacolo della rassegna Es.Co, lo Swing Crash Festival che scatta il prossimo fine settimana a Como. Poi tante iniziative, ancora da presentare nel dettaglio, ma che Gaddi ha anticipato a CiaoComo:"Abbiamo previsto spettacoli quasi ogni sera. InComune, piazza Volta, piazza Cavour, in giro per il centro. Perchè dobbiamo rendere viva questa città…". Già, ma proprio in questi giorni entra in vigore l'ordinanza del sindaco Bruni che limita orari e chiasso:"Su questo – e ride – io non sono d'accordo. Ma la mia è una opinione personale. Dispiace che per colpa di una decina di vandali e teppistelli ci debba rimettere tutta Como. Perchè sono sicuro che con questi ragazzi che fanno rumore e sporcano o danneggano le cose di altri bisogna essere inflessibili. Severità massima e nessun buonismo".

Più informazioni su