CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La grande gioia dell’ex:”Io non ci credevo molto, bravi ragazzi”

Più informazioni su

Umberto Cappelletti, ora assessore comunale di Cantù, analizza il successo della sfida di ieri sera a Cucciago:"Il bello dello sport è che a volte si ribaltano equilibri messi in precedenza. Adesso spero davvero nel 2-2, poi…".

Una grande soddisfazione. Non lo nasconde anche l’ex cestista Umberto Cappelletti:”E’ stato un grande successo arrivare alla fase fiale. Credo che gli equilibri della differenza giocando in casa, nel palazzetto di Cantù con tutta la tifoseria hanno portato a questo successo”. Un successo in gare3 che riapre le speranze, anche ai più scettici:”Dico la verità – continua Cappelletti – prima della partita ero scettico vista la corazzata Montepaschi. Il bello dello sport è che a volte si ribaltano tutti gli equilibri messi in precedenza. Ero convinto che una in casa l’avrebbero vinta, avrei più pensato alla prossima, ma a questo punto spero nel 2-2 per giocare anche con tensioni diverse quando saranno a Siena. Perché poi li diventano partite secche”. Insomma, anche chi era meno ottimista, si è dovuto ricredere alla prima gara in casa per Cantù. Gioia anche per l’assessore ex cestita che ricorda anche quanto sia fondamentale il supporto dei tifosi:”Bravi gli Eagles che si sono attivati per vendere bandiere e magliette, ma loro sono sempre stati vicino alla squadra e ancora di più in questi momenti. E’ giusto rimarcarlo. Hanno sempre sostenuto la squadra”.

Più informazioni su