CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Che Bennet: schianta Siena con le “bombe” e riapre la serie!

Più informazioni su

Gara meravigliosa stasera a Cucciago. I brianzoli, sospinti da un pubblico super, travolgono i campioni d'Italia. Trinchieri non sbaglia una mossa, decisivi i canestri da tre nell'ultimo quarto. E venerdì di nuovo in campo. Mamma mia, che spettacolo. E che emozioni. Vietatissime a chi è debole di cuore. La Bennet Cantù schianta la Montepaschi Siena in gara3 della finale scudetto e riapre la serie: 80 – 71 il punteggio finale per i brianzoli, ora sull'1-2 nei confronti dei toscani. Stasera non brillanti, è vero, ma il merito è proprio di Cantù. Concentrata, perfetta come la voleva Trinchieri. Anche lui è stato superlativo: non ha sbagliato una mossa. Chapeau anche da parte di Simone Pianigiani, il rivale. La Bennet come un rullo fin dall'avvio. Partenza in salita, ma poi Scekic e Mazzarino prendono per mano la squadra. Un crescendo di emozioni e di tifo. Pienella come 30 anni fa. Coreografia da urlo, tifosi perfetti.

Cantù resta attaccata a Siena. Poi chiude i primi due temoi avanti di cinque. Vantaggio che non cede anche nel terzo tempo. Negli ultimi 10 minuti decidono le "bombe" dei padroni di casa. Tante, precise, micidiali. La Montepaschi si arrende dopo essere ritornata in gara con una tripla di Moss a 4 dalla fine. Ancora Mazzarino, ancora Cantù. Cuore, grinta, difesa da urlo. E tripudio sugli spalti. Bello da morire, quasi un sogno. Cantù vince con merito e porta la serie a gara 5 almeno. E dopodomani ancora in campo: venerdì gara4 a Cucciago, in una Ngc Arena ribollente d'entusiasmo. Trinchieri è uscito felice e stremato. I tifosi lo hanno osannato come un eroe. Cantù sogna per una notte, tutta la città a far festa. Clacson e bandiere al vento dopo la gara per le strade della città del mobile…

Più informazioni su