CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tanti i “si” al referendum , ma i comaschi preferiscono l’acqua

Più informazioni su

La scheda sulle tariffe idriche ed i servizi la più richiesta ai vari seggi del territorio. Meno interesse per il nucleare. Ieri sera festa in piazza Cavour per i vincitori. Carioni:"Il vento va a sinistra…". Plebiscito di si anche sul Lario per i referendum del fine settimana. Quorum raggiunto a livello nazionale, un po' meno in provincia dove in un comune su tre non è stato raggiunto il 50% dei votanti: ben 56 i centri del territorio dove l'affluenza è stata sotto la soglia. E tra le curiosità di questa tornata elettorale, ecco che balza all'occhio come la scheda grigia – sull'abrogazione dele centrali nucleari – è stata quella che ha riscosso minori consensi: 242.340 i votanti con percentuale del 52,78%. I si 217.741 pari al 91,15%. Più richiesta dai comaschi la scheda gialla, quella sulle tariffe dei servizi idrici: 242.737 votanti pari al 52.86%. I si hanno raggiunto quota 93.65% a 224.136 elettori.

E ieri sera festa in piazza per i promotori del “si”. Brindisi e striscioni in piazza Cavour per coloro che hanno sostenuto la battaglia per andare alle urne e per esprimere il si. Soddisfatti i partici del centrosinistra per l'affermazione ed il quorum ottenuto, pochi commenti da parte del centro destra. E per un sindaco Bruni che ammette che il giudizio del popolo è sovrano, ecco il numero uno della Provincia Carioni che ammette amaro:”Il vento adesso soffia a sinistra…”.

Più informazioni su