CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cà d’Industria, lascia pure la consigliera Farina: tutto decaduto

Più informazioni su

La leghista si è fatta da parte oggi ratificando la sua uscita di scena dal consiglio di amministrazione della Fondazione. Il sindaco Bruni ieri aveva chiesto un passo indietro di tutti, altrimenti aveva annunciato la revoca. Ha avuto ragione il sindaco di Como Bruni. Il suo ultimatum al consiglio di amministrazione della Cà d'Industria oggi ha avuto l'effetto sperato: una dei consiglieri rimasti in carica, Flavia Farina (quota Lega Nord) ha deciso di dimettersi facendo arrivare a quattro il numero dei dimissionari. Di fatto, dunque, facendo decadere l'intero consiglio. Come il primo cittadino aveva invocato lunedì sera in consiglio comunale e poi anche ieri con una lettera pubblica spedita ai consiglieri tra cui la leghista che oggi ha deciso di farsi da parte. Bruni ha chiesto questo passo all'indietro proprio per i problemi e le recenti polemiche, ultima in ordina di tempo quella innescata dal consigliere – dimissionario anch'esso – Romolo Vivarelli sul buco creatosi dopo la gestione del servizio mensa ad una azienda esterna alla Cà d'Industria.

Bruni, nella sua lettera, ha chiesto ai consiglieri del Cda di non sentirsi in alcun modo colpevoli per le dimissioni invocate da lui. "Altrimenti – aveva aggiunto il sindaco – mi vedrò costretto ad attivare le pratiche per la revoca di tutto il consiglio". Non c'è stato bisogno di farlo….

Più informazioni su