CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

40 anni di fedeltà al Sant’Anna, Spinelli diventa primario emerito

Più informazioni su

Oggi la cerimonia dove l'azienda ospedaliera ha deciso di conferire questo titolo al professionista lariano, per 40 anni alla guida di Otorinolaringoiatria. La soddisfazione dei vertici dell'azienda cittadina. Riccardo Spinelli, ex responsabile dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Sant’Anna, è stato nominato questa mattina “primario emerito”. L’Azienda Ospedaliera ha deciso di conferire questo titolo onorifico allo specialista, alla guida del reparto dal 1988 fino a giugno del 2010, per ringraziarlo dell’attività svolta e per l’impegno profuso durante i 40 anni di servizio ospedaliero. Stamattina, all’ospedale Sant’Anna, la cerimonia di consegna del riconoscimento. Presenti il direttore generale Marco Onofri, il direttore sanitario Giuseppe Brazzoli e il direttore amministrativo Salvatore Gioia, presenti anche i responsabili delle altre direzioni di presidio e molti colleghi. Professionalità indiscussa e dedizione al lavoro e ai pazienti, le motivazione che hanno portato a questo riconoscimento, come ha sottolineato anche il direttore generale, alla consegna della pergamena.

“Questo titolo – ha spiegato Onofri  – per essersi distinto nella sua lunga attività per impegno e professionalità e per aver contribuito in modo significativo allo sviluppo dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria del presidio Sant’Anna”. Spinelli, “primario emerito”, nel corso della sua carriera ha eseguito migliaia di interventi, come quelli di chirurgia del collo, della laringe, della demolizione e ricostruzione del cavo orale.  “Abbiamo deciso di istituire questo riconoscimento e di iniziare una nuova tradizione in Azienda – ha spiegato ancora Onofri – per valorizzare il lavoro e l’impegno di chi ha dedicato la propria vita professionale all’ospedale e al potenziamento del reparto che è stato incaricato di dirigere. Il dottor Spinelli si è distinto per la sua autorevolezza di persona e di medico e il suo recente pensionamento ci offre l’occasione per conferire a uno dei nostri più illustri medici un giusto e meritato riconoscimento che deve rimanere nella storia dell’Azienda”.

Più informazioni su