CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bressan ancora in attesa della chiamata del giudice di Cremona

Più informazioni su

L'ex centrocampista azzurro sempre agli arresti domiciliari per il nuovo filone del calcio scommesse. Si dice pronto a spiegare ogni cosa davanti al giudice di Cremona. Oggi sentiti Sommese e Micolucci. Ancora nessuna certezza sul giorno dell'interrogatorio. Mauro Bressan, l'ex centrocampista del Como finito agli arresti domiciliari una settimana fa per l'inchiesta della Procura di Cremona sul calcio scommesse, resta in attesa di essere chiamato dal Gip che ha firmato questa ordinanza di custodia cautelare. Interrogatorio di garanzia previsto direttamente a Cremona dove il giudice sta sentendo in questi giorni tutti gli altri arrestati a partire da coloro – come il portiere del Benevento Marco Paoloni – che sarebbero maggiormente invischiati nel brutto pasticcio. Bressan, assistito dall'avvocato Roberto Vitali, si dice pronto a collaborare con il magistrato cercando di fornire ogni spiegazione sulle scommesse fatte: due le contestazioni mosse a lui. Oggi, intanto, sono stati interrogati a Cremona i calciatori dell'Ascoli Sommese e Micolucci, il primo ai domiciliari come Bressan. Da lui, da quanto ricostruito, qualche ammissione sugli addebit contestati anche se ha chiamato fuori la sua società, il secondo ha rigettato ogni cosa.

Più informazioni su