CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Minimo stagionale, Cantù stecca al Forum e la serie si riapre

Più informazioni su

La Bennet non segna più di 56 punti in gara3 della semifinale scudetto. L'Armani ridà fiato ai propri tifosi grazie alle scelte del suo coach Peterson. Brutte percentuali al tiro per i brianzoli ed un Mazzarino quasi irriconoscibile. Minimo stagionale nella gara clou della stagione. Inutile negarlo, la Bennet Cantù ha steccato stasera al Forum di Milano la partita numero 3 della semifinale scudetto. 70 – 56 per l'Armani Milano e serie ora sul 2-1 per i brianzoli. Di fatto, riaperta anche se domenica sera Cantù ha ancora un match-ball a disposizione. Da non fallire per evitare la bella.
Gara difficile fin dall'avvio per la Bennet. I milanesi di Peterson, con Petrovicius fatto entrare dopo tanta tribuna, partono come dei missili. Subito in avanti, sospinti dal proprio pubblico: quasi 8.000 sugli spalti del Forum. Tifo caldo, la Bennet arranca subito e tira maluccio. Trinchieri, che ha lasciato fuori Ortner, le prova tutte, ma capisce ben presto che non è serata. Ma dal – 13 della fine del primo tempo (26-13 il punteggio) arriva a -8 con uno straordinario Scekic, sicuramente iul migliore dei suoi stasera. Mazzarino irriconoscibile. Merito di Jaaber che lo bracca in ogni zona e per 14 minuti non gli fa vedere il canestro. Out il capitano, Cantù perde molto smalto. Si riprende, vacilla, ma non va giù. Fino all'ultimo quarto quando Milano piazza i canestri del break. Decisivo. Ciao ciao alla Bennet, la serie si riapre. I milanesi esultano, Peterson ha capito le chiavi per mettere in difficoltà i ragazzi di Trinchieri. Ma loro sbagliano di rado due volte. Dunque, ci si rivede domenica sera al Forum. Gara4 ed altra possibilità di chiudere per una Bennet diversa da quella vista stasera. Con tiri scarsi e con Mazzarino ai minimi stagionali (appena due punti per lui).

Più informazioni su