CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Mega-rissa in piazza San Rocco: due patteggiano, uno assolto

Più informazioni su

Così si è concluso oggi il processo ai tre nord africani arrestati dai carabinieri di Como. Un epsiodio che fa crescere la tensione con i residenti. Patteggiamento anche per tre fermati dai militari in un bar di Porlezza. Uno assolto dal giudice monocratico, due hanno scelto di patteggiare una pena di pochi mesi. Si è concluso così oggi il processo, in Tribunale a Como, per i tre nord africani arrestati dai carabinieri in piazza San Rocco e via Alciato in città nella serata di mercoledì dopo un violento litigio. Fatto di calci, botte e poi anche lancio di sassi, alcuni dei quali finiti contro auto in transito. L'episodio, che ha visto coinvolti tutti stranieri, apparentemente in stato di ebbrezza, ha sollevato proteste e malumori dei residenti di tutto il quartiere, già alle prese in questi mesi con la loro presenza, spesso oltre i limiti. A patteggiare sono stati Mabrouk Hamdi, tunisino di  25 anni, senza fissa dimora e Badreddine Mousamrah, 21enne marocchino. Assolto il 42enne, tunisino anch'esso, Ajouli Hechmi.

E sempre oggi, in Tribunale a Como, hanno scelto di patteggiare anche i tre arrestati dai carabinieri della compagnia di Menaggio al bar "Panama Beach" del centro di Porlezza. Anche loro per rissa aggravata. Si tratta di un 35enne disoccupato iracheno che abita sul Ceresio (Maher Younes Salah) e di due dipendenti del locale, un cameriere di Valsolda (Matteo Sassi)  ed uno rumeno di 35 anni (Fachete Adrian Ioan) che sono intervenuti per cercare di bloccare l'iracheno e poi hanno ingaggiato con lui una feroce colluttazione. Due di loro sono stati anche portati all'ospedale di Menaggio e poi medicati subito dopo la rissa.

Più informazioni su