CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ipad in corsia e al Sant’Anna c’è il libro anche per i non vedenti

Più informazioni su

L'iniziativa è stata presentata quest'oggi all'ospedale cittadino. Un supporto importante per le persone che non riescono a leggere. Tutta la soddisfazione del direttore generale Onofri:"Fondamentale per alcuni pazienti".

Audiolibri su iPad per i ricoverati non vedenti o ipovedenti dell’Ospedale Sant’Anna. Classici della letteratura, poesie e altre opere saranno a disposizione dei degenti, grazie al prezioso supporto del tablet di casa Apple. Il servizio “Un libro per tutti” nasce da un’iniziativa promossa da Progetto Sorriso nel Mondo – Onlus e si inserisce nel progetto “Libri in Corsia”, attivo già da sei anni nel presidio grazie ai volontari dell’associazione. Sono anni, infatti, che i pazienti dell’azienda ospedaliera hanno a disposizione una biblioteca per trascorrere le ore in ospedale leggendo e che nel tempo si è arricchita proprio grazie alle donazioni di libri da parte dei comaschi. “Sono felice e orgoglioso che all’interno del nostro ospedale ci sia un progetto che si relaziona con il sorriso – ha spiegato il direttore generale Marco Onofri – perché è una cosa importante. E’ fondamentale andare incontro alle esigenze dei pazienti anche in questo senso”.

Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina del presidente di Progetto Sorriso nel Mondo – Onlus Andrea Di Francesco, chirurgo maxillo-facciale al Sant’Anna, e di Barbara Paradiso, esperta in comunicazione multimediale che ha collaborato soprattutto per la parte tecnico-informatica e la formazione degli operatori. “Abbiamo pensato di utilizzare la tecnologia – ha commentato Andrea Di Francesco – e di organizzare un servizio di biblioteca anche per i pazienti non vedenti e ipovedenti. Grazie ad uno sponsor che ci ha messo a disposizione l’iPad è nato questo supporto tecnologico”. A questo servizio, che si inserisce in un progetto volto a migliorare l’accoglienza dei pazienti con esigenze diverse, hanno partecipato attivamente anche il primario di Oculistica Massimo Conti e quello di Chirurgia Maxillo-Facciale Paolo Ronchi. Due per il momento gli iPad disponibili, dotati di applicazioni VoiceOver,  Zoom e Audiobook, permettono la gestione autonoma dello strumento e l’ascolto di audiolibri da parte di degenti non vedenti o ipovedenti. Saranno le volontarie di Libri in Corsia, su segnalazione del personale infermieristico di reparto, a consegnarli a chi ne farà richiesta.

  

Il Progetto Sorriso nel Mondo – Onlus è un’organizzazione che si occupa di chirurgia per i bambini del terzo mondo con malformazioni, con basi operative in Africa, Asia e Centro America. A Como i volontari si occupano di coordinare dei servizi per i pazienti. “Libri in corsia è nato grazie alla dottoressa Mambretti – aggiunge Di Francesco – dove i nostri volontari, attraverso la lettura, riescono a trovare un momento di incontro con i pazienti”. Così come avvenuto per la biblioteca “classica”, i comaschi avranno la possibilità di donare audiolibri, acqusitandoli su Internet, così da arricchire il numero di titoli disponibili su i Pad.

Più informazioni su