CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ancora troppi no per il trapianto degli organi: via alla campagna

Più informazioni su

Presentata oggi alla Asl di Como dal direttore generale Roberto Bollina. Ora basta una firma per poter salvare altre vite in difficoltà, ma almeno tre famiglie su dieci si oppongono con decisione all'espianto.

Il 30% della popolazione (vale a dire 3 persone su 10) si oppone alla donazione di organi. Un tema molto importante quello dei trapianti di organi e tessuti, come hanno ricordato i recenti fatti di cronaca nazionale, con il caso della piccola Elena, morta a causa di complicanze per essere stata dimenticata dal papà in auto, ma che grazie ai suoi organi ha donato la vita ad altri bambini in attesa di trapianto. Lo scopo dunque è quello di far capire ai cittadini che con la donazione è possibile salvare molte vite. Tutto questo ha spinto Asl, Azienda Ospedaliera Sant’Anna e Comune di Como, a promuovere una campagna di sensibilizzazione. La “campagna di comunicazione sociale sulla donazione e trapianto di organi e tessuti” partirà già da sabato pomeriggio con un convegno dedicato a questo tema che si terrà presso la Biblioteca Comunale a partire dalle 15.00, ma proseguirà con molte iniziative e coinvolgerà soprattutto i giovani. “Donare gli organi è una fatto di primaria importanza – ha sottolineato il direttore generale dell’Asl, Roberto Bollina – ecco perché è importante diffondere questa consapevolezza tra i cittadini” . Circa 2874 il numero di trapianti effettuati in Italia nel 2010, in diminuzione rispetto al 2009 quando ne sono stati effettuati 3163. 

Cala il numero delle donazioni, da 2326 del 2009 a 2289 nel 2010. “Grazie alla firma sulla dichiarazione di volontà alla donazione – spiega la dottoressa Mariangela Ferradini, coordinatore trapianti provincia di Como – è possibile salvare molte vite. Attualmente ogni giorno nel nostro paese ci sono due persone che muoiono in attesa di un trapianto. Ecco perché occorre diffondere una coscienza civile della donazione di organi”.  Per sensibilizzare e avvicinare al tema della donazione, soprattutto i giovani, l’agenzia milanese “Conte Oggioni Partners”, ha realizzato, gratuitamente, la campagna di comunicazione che prevede manifesti e volantini. In particolare questi ultimi verranno distribuiti ai cittadini agli sportelli Asl, a quelli del Comune e del Sant’Anna. “Per la donazione delle cornee la situazione a Como si registrano dati confortanti – conclude Mariangela Ferradini – mentre per altri organi e tessuti siamo sotto la media”. E proprio per le cornee ora attivo anche l’ospedale di Cantù, dove da febbraio ad oggi sono state effettuate 11 donazioni. Nel 2010 sono stati 9 i donatori di organi in provincia di Como (8 al Sant’Anna e 1al Valduce), ben 60 le cornee prelevate (50 al Sant’Anna, 4 al Valduce e 6 a Gravedona).

Più informazioni su