CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Como, adesso reagisci con forza a questa offesa a Giovanni”

Più informazioni su

La sorella di Falcone è indignata dopo aver saputo che la lapide da lei collocata ai giardini a lago è stata rovinata. Caccia ai responsabili. "Il nome di mio fratello non potrà mai essere cancellato da nessuno…". “Como, reagisci con forza. Manifesta solidarietà ai magistrati che, come mio fratello, lavorano per il bene comune e la sicurezza del paese”. E' un invito forte quello che arriva in queste ore da Maria Falcone, sorella di Giovanni, ucciso esattamente 19 anni fa sulla strada di Capaci assieme a moglie e scorta. Un brutale atto terroristico per mettere fine alla cariera di un brillante magistrato. L'invito della sorella di Falcone arriva dopo la scoperta che la targa collocata da lei stessa, assieme a sindacati di polizia e Cisl lo scorso 5 marzo ai giardini a lago di Como, è stata danneggiata e proprio nel giorno del ricordo della strage di Capaci. Ignoti, ora ricercati, hanno cercato di togliere con un cacciavite il nome di Falcone dalla lapide. “Il nome di mio fratello è inciso nel cuore degli italiani – dice la donna – e nessuno lo potrà mai cancellare”.

Più informazioni su