CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bennet, più difficile di gara1. Ma la Cimberio è ancora al tappeto

Più informazioni su

Cantù si impone nel rush finale dopo una partita decisamente più combattuta. Ora serie sul 2-0. Tifosi entusiasti sugli spalti, monumento al capitano Mazzarino: 24 punti e grinta da vendere. Forte tensione a fine partita. Avanti tutta. Anche se con qualche difficoltà di troppo rispetto a gara1. La Bennet vince ancora con la Cimberio e vola sul 2-0 nella serie dei quarti di finale play-off. Altro capolavoro della difesa della squadra di Trinchieri: il secondo successo con Varese può essere letto proprio così. Con il pubblico della Ngc Arena che poi ha "trascinato" la squadra nel caldo finale fino al successo per 67 – 64. Ma il protagonista della serata, in un palazzetto pieno di entusiasmo, è stato il capitano Mazzarino. Trascinatore, leader, autentico monumento: 24 punti ed una grinta da vendere. Superlativo e da urlo. Dietro a lui un Micov da concretezza assoluta ed il solito Leunen. Kangur (13 punti) ha cercato come ha potuto di tenere a galla la Cimberio. E per poco non ci riusciva. Finale palpitante, i ragazzi di Trinchieri non si sono smarriti. E domenica si può già chiudere la serie aMasnago.

Ed a fine partita forte tensione nel parcheggio della Ngc Arena. L'auto del figlio dello sponsor di Varese – Roberto Cimberio – è stata colpita con calci e pugni (si tratta di un Suv di grosse dimensioni) da un gruppo di supporters brianzoli dopo che l'imprenditore varesino, inavvertitamente, ha urtato un anziano supporters brianzolo con la vettura. Gli ha anche schiacciato un piede, poi è subito sceso a chiedere scusa. Di tutta risposta è stato circondato da un gruppo di facinorosi che lo hanno riempito di insulti e rovinato l'auto. Intervento della polizia per riportare la calma.

Più informazioni su