CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Emergenza profughi sul Lario:”Ma 500 è una stima esagerata”

Più informazioni su

Lo dice il presidente della Provincia Leonardo Carioni alla redazione:"Oggi ne sono arrivati solo due…". Le preoccupazioni non cessano: allarme della Cri. Ed un tunisino arrestato dopo il furto su un'auto. “Cinquecento mi sembra una stima davvero esagerata, oggi ne sono arrivati solo due” secca la risposta di Leonardo Carioni, dopo le stime diffuse in queste ore, relative al possibile arrivo di circa cinquecento profughi nel comasco. “Se si parla di 500, vuol dire che moltiplicato per dodici province, solo in Lombardia ne arriverebbero ben 6mila – continua il presidente della Provincia – mi sembra una stima assurda”. Numeri a parte, Carioni è convinto che la situazione vada monitorata costantemente. Il Presidente della Provincia, come ha sottolineato anche ieri a Villa Gallia, in un summit con l'assessore regionale Romano La Russa, è convinto che sia fondamentale seguire la cosa, passo dopo passo, facendo attenzione alle proprietà pubbliche a alle associazioni che si sono distinte in questi anni per l’assistenza. Carioni si dice comunque ottimista:”Io penso positivo – conclude – la guerra prima o poi finirà, non sarà eterna. Spero che questa guerra si chiuda in fretta”.

Nelle ultime ore, intanto, anche la denuncia della Cri di Como, in prima fila nella gestione di questi arrivi che si susseguono da ormai diverse settimane: "Situazione ingestibile, da soli non riusciamo più ad andare avanti", così i vertici lariani che chiedono anche un aiuto concreto ad enti ed istituzioni. La notte sciorsa, intanto, un giovane tunisino – arrivato nelle scorse settimane a Tavernola – è stato arrestato dalla polizia per il tentativo di rubare da un'auto di un agente in via Italia Libera: ha sottratto due cellulari ed un paio di occhiali prima di fuggire. In Tribunale ha scelto il patteggiamento della pena: sei mesi, tutti da fare in cella.

Più informazioni su