CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sale sul pullman, poi cerca di “dirottarlo” verso Como: arrestata

Più informazioni su

La protagonista è una donna di 35 anni: minacce e resistenza all'autista, poi bloccata dalla polizia. Oggi ha patteggiato in Tribunale. In via Scalabrini due ragazzi feriscono un amico e lo mandano in ospedale.

E' salito sul bus per Capiago in piazza Camerlata. Ed ha chiesto, in modo poco civile, all'autista di andare a Como. “Portami lì e sbrigati…”. Era con il proprio fidanzato, con loro anche due cani. I toni si sono subito alzati tanto che l'autista del pullman – di proprietà di Asf – ha chiesto l'intervento della polizia, squadra volante. Alla fine, nonostante il suo tentativo di divincolarsi, la protagonista di questo mancato “dirottamento” è stata arrestata per resistenza: si tratta di una 35enne residente in città, Rosalia Profumo. L'episodio ieri sera. Ed oggi la donna è comparsa in Tribunale davanti al giudice monocratico Valeria Costi: ha scelto di patteggiareb sei mesi di reclusione, pena sospesa, poi è tornata libera.

E sempre ieri sera a Camerlata – ma in via Scalabrini – violenta aggressione da parte di due ragazzi ad un conoscente per motivi decisamente futili anche se ancora non ben chiariti dalla polizia. I due lo hanno picchiato e ferito, costringendolo ad essere medicato al pronto soccorso dell'ospedale: prognosi di 30 giorni per lui. Gli autori hanno fatto poca strada: arrestati poco dopo per lesioni e violenza. Oggi condannati in Tribunale con il processo con rito direttissimo: un anno senza sconto per Francesco Camporini, 36enne e Luis Alberto Besio, 25 anni, entrambi residenti in città.

Più informazioni su