CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Sant’Anna all’avanguardia anche per le apnee ostruttive gravi

Più informazioni su

Se ne discute in questi giorni in un convegno con i migliori specialisti italiani a Villa Erba. La tecnica del primario comasco Paolo Rocnhi permette di intervenire chirurgicamente e di migliorare il quadro clinico dei pazienti. Altra eccellenza notevole. L'ospedale Sant'Anna di Comoè all'avanguardia per quelle che possono essere forme fastidiose di riposo notturno, vale a dire il russare in modo continuo e prolungato. Oltrechè fastidiose per chi sta accanto, queste forme sono anche pericolose e si chiamano in gergo medico apnee ostruttive gravi. Insomma, russare non giova affatto alla salute. Un problema serio e che da anni ormai viene affrontato dall'ospedale cittadino con un tipo di intervento chirurgico che si chiama avanzamento bimascellare. Una tecnica messa a punto dal primario di chirurgia maxillo-facciale Paolo Ronchi e dalla sua equipe e che in questi giorni è al centro del dibattito tra medici della disciplina intervenuti a Villa Erba di Cernobbio per il congresso nazionale. I lavori si concludono domani. Diverse decine i comaschi alle prese con questa seria problematica.

Più informazioni su