CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il blitz a Como: due arresti per sfruttamento della prostituzione

Più informazioni su

La Guardia di Finanza fa irruzione in un residence di via Carso 65 e sequestra gli appartamenti. Al Bassone l'amministratrice ed il gestore dello stabile. Una quindicina di "squillo" straniere nelle camere. Un intero residence in via Carso 65 a Como utilizzato per la prostituzione. Con una quindicina di ragazze, per lo più di origine sudamericana, che si alternavano negli appartamenti – ora sequestrati dalle Finanza – per ricevere i clienti. Tanti, anche e sopratutto di pomeriggio. I contatti avvenivano via internet per la maggior parte di loro. Il blitz della Finanza, polizia Tributaria, è scattato ieri dopo l'inchiesta condotta dalla Procura cittadina che ha ricevuto numerose segnalazioni di persone residenti proprio in via Carso. Esasperate dal continuo via vai (con citofoni suonati anche per errore ndr) ad ogni ora della giornata. Due le persone arrestate su ordinanza di custodia cautelare in cella della Procura: Elsa Pircher, 73 anni, e Giuseppe Giani, 64 anni, rispettivamente amministratrice e gestore del residence comasco. Sono finiti in carcere – nonostante l'età – con le accuse dio sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Veri e propri imprenditori secondo le fiamme gialle: gestivano questo vasto giro da tempo con introiti elevati. L'intero residence di via Carso sotto sequestro: vale 1 milione di euro complessivamente.

Più informazioni su