CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Confronto impietoso: i ragazzi deliberano, i grandi restano fermi

Più informazioni su

Succede a Como dove il consiglio comunale di ieri, riservato agli studenti di alcune scuole cittadine, ha messo in risalto idee e proposte. Stasera altra seduta a Palazzo Cernezzi con altra minaccia di Rapinese…

I piccoli le idee le hanno. E pure chiare. Forse non la stessa cosa dei più grandi di loro che quei banchi li calcano ormai da tempo. E così il confronto sembra davvero impietoso. Idee e proposte nel consiglio comunale di ieri mattina a Como, confusione ed attività paralizzata da polemiche e proteste in quello dei grandi. Che torna a riunirsi stasera in un clima di guerra totale e di massima incertezza. Con il solito Alessandro Rapinese, del Gruppo Misto, sempre protagonista con i suoi oltre 200 emendamenti presentati – anche se lui sostiene che non è tutta farina del suo sacco – e la maggioranza che lo attacca a viso aperto. Come il capogruppo del Pdl Claudio Corengia che parla di “lavori manipolati” da Rapinese. E per la seduta odierna – in programma alle 20,30 – ecco che tutto ruota attorno ad un sub-emendamento presentato dall'opposizione e che potrebbe essere bocciato. Questa cosa, se passasse, farebbe decadere tutti gli emendamenti al bilancio di Rapinese. Il quale, da parte sua, rincara la dose e minaccia:”Vuole dire che sono pronto a presentarne altri 700…”.

I ragazzi, invece, le idee le hanno. E non litigano. Ieri, nel consiglio loro riservato con la presenza del sindaco Bruni, del presidente del consiglio Mario Pastore e dell'assessore Anna Veronelli, passata la delibera presentata dagli studenti della scuola secondaria Fogazzaro di Rebbio, della secondaria “Luini” e della Giacomo Leopardi. I ragazzi, in sostanza, hanno chiesto la sistemazione della scuola Fogazzaro, le strade che conducono alla scuola “Luini” e poi l'apertura di un cinema in città con servizio di mezzi pubblici, restaurare il monumento a Giuseppe Mazzini e l'aiuola che lo circonda ed anche mostre ed iniziative culturali gratuite fino ai 15 anni nonché la realizzazione di un centro giovanile per adolescenti per ospitare incontri, concerti e spazi gioco.

Più informazioni su