CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il bimbo urtato dall’auto e l’investitrice si presenta ai carabinieri

Più informazioni su

Risolto il giallo di ieri pomeriggio a Nesso. La protagonista è una donna di 45 anni, residente a Pognana Lario. Dopo alcune ore si è presentata dai militari ed ha ammesso tutto. Ha evitato l'arresto.

Giallo risolto. E' stata un'auto, come fortemente sospettato, a travolgere ed uccidere il bimbo di 5 anni di Nesso ieri pomeriggio sulla Lariana. E, come ipotizzato, la vettura  – una Panda – l'ha colpito mentre lui usciva dal cancello di casa inseguendo una pallina. Non ipotizzando i rischi della strada. La vettura l'ha colpito e lasciato a terra ferito. La donna alla guida (una 45enne di Pognana Lario, C.D. le iniziali) non si è fermata a prestare soccorso, ma si è allontanata immediatamente. Fuggita per lo choc, per la paura. Anche se forse il quadro clinico del bimbo era talmente grave che anche forse anche un soccorso immediato non avrebbe potuto salvargli la vita.

La donna, in forte stato di choc, si è presentata ieri sera dai carabinieri di Pognana Lario. Accompagnata da un amico al quale si era rivolta dopo l'urto e la precipitosa fuga. E' stata subito interrogata dai carabinieri ed ha ammesso ogni cosa. L'incidente, il piccolo a terra, la fuga. Poi il ripensamento, i sensi di colpa, le notizie della radio e della Tv. Questo suo ripensamento, sia pure un pò tardivo, le ha fatto evitare l'arresto. La 45enne di Pognana, infatti, è stata indagata per omicidio colposo ed omissione di soccorso. Il funerale del piccolo, figlio di una coppia di marocchini, ancora da fissare. Prima si attende il nulla osta della Procura di Como.

Più informazioni su